Arte e Gatti - "My Wife's Lovers" di Carl Kahler

Quando il gatto ci mette lo zampino, non può che nascere un qualcosa di meraviglioso...

Kahler qui rappresenta gli aMici della milionaria americana, che il marito definisce “gli amanti” proprio per il rapporto passionale della donna con questi!

Ne possedeva ben 350 esemplari nella sua villa di Sonoma County in California.

Distribuiti in profondità, su un sistema a gradini movimentati da drappi di broccati e velluti, che riproduce il mondo dove vivono ovvero una casa di lusso, con mobili dalle decorazioni preziose.

Su questi gradini si distribuiscono i diversi gruppi di felini, con al centro il gatto preferito, Sultano, acquistato durante uno dei suoi viaggi a Parigi, seduto composto come ad aspettare la sua padrona, che non guarda lo spettatore, ma un punto diverso!

Interessante è quindi seguire gli sguardi dei diversi animali, di cui solo un gruppo guarda verso il pubblico, mentre gli altri sono indaffarati a giocare tra loro, in una composizione movimentata dove ogni gatto è un personaggio autonomo, che sembra esprimere un proprio pensiero oltre che una propria personalità.

Questi non si distinguono solo banalmente per il colore del pelo, ma per le espressioni e le posture, vengono così ritratti nel senso più profondo della parola, come individui con un proprio carattere descritto dall’immagine.

Cosa ne pensate di quest’opera che Kate Birdsall Johnson commisionò per immortalare 42 dei suoi gatti?

A noi piace tantissimo!